The LiederNet Archive
WARNING. Not all the material on this website is in the public domain.
It is illegal to copy and distribute our copyright-protected material without permission.
For more information, contact us at the following address:
licenses (AT) lieder (DOT) net

Dodici Ariette

Word count: 517

by Vincenzo Righini (1756 - 1812)

Not all available information for this cycle is visible. Return to normal display.

1. Placido zefiretto


Placido zeffiretto,
se trovi il caro oggetto
digli che sei sospiro
ma non gli dir di chi.

Limpido ruscelletto,
se trovi il caro oggetto
digli che pianto sei
ma non gli dir qual ciglio
crescer ti fè cosi.


2. Pur nel sonno almen talora


Pur nel sonno almen talora
vien colei che m'innamora
le mie pene a consolar.
Pur nel sonno almen talora
vien colei che m'innamora
le mie pene a consolar.
Rendi amor se giusto sei,
più veraci i sonni miei
o non fár mi risvegliar.
Pur nel sonno almen talora
vien colei che m'innamora
le mie pene a consolar.
Pur nel sonno almen talora
vien colei che m'innamora
le mie pene a consolar,
a consolar, a consolar.


3. Io lo so


Io lo so, che il bel sembiante 
Un istante, oh Dio! mirai, 
E mai più da quell'istante 
[Non]1 lasciai di sospirar.

Io lo so; lo sanno queste
Valli ombrose, erme foreste
[Che han]2 da me quel nome amato 
Imparato a replicar.


View original text (without footnotes)
Excerpted from "Il consiglio", Cantata VI.
1 Righini, Kuhlau: "No"
2 Kuhlau: "che'an"

4. Or che il cielo a me ti rende


[ ... ]
Aria Or che il [ciel]1 a me ti rende, Cara parte del mio cor, La mia gioia, ah, non comprende Chi non sa che cosa è amor! Sono all'alma un grato oggetto Le [sue]2 barbare vicende, [Ed in sen]3 dolce discende La memoria del dolor.

View original text (without footnotes)
1 Righini: "cielo"
2 Righini: "mie"
3 Righini: "E nel sen"

5. Affetti, non turbate


Affetti, non turbate
la pace all'alma mia,
Sia vostra scelta, o sia
l'oprar necessità.
Perchè rei vi credete 
se liberi non siete?
Perchè non vi cangiate 
se avete libertà?


6. D' un genio, m' accende


D'un genio che m'accende,
Tu vuoi ragion da me?
Non ha ragione amore,
O, se ragione intende,
Subito amor non è.

Un amoroso foco
Non può spiegarsi mai.
Dì che lo sente poco
Chi ne ragiona assai,
Chi ti sa dir perchè.


Confirmed with Tutte le opere di Pietro Metastasio, Firenze, Tipografia Borghi e compagni 1832, page 123.

The text appears in Semiramide, atto III, scena VII, Aria di Tamiri.


7. Sol che un


Sol che un istante io miri, 
la bella mia nemica,
la dolce fiamma antica, 
sento svegliarmi in sen;

ritorno a miei sospiri, 
d'amor per lei mi moro;
il mio destino adoro 
negli occhi del mio ben.


8. Aure amiche, ah! non spirate


Aure amiche, ah! non spirate
Per pietà d’Irene amante;
Care piante, ah! non tornate 
Così presto a germogliar.

Ogni fior che si colori,
Ogni zeffiro che spiri,
Quanti, oh Dio! quanti sospiri
Al mio core ha da costar!


From "Il Trionfo della Gloria", Cantata XI, "La Primavera"

9. Mi lagnerò tacendo


Mi lagnerò tacendo 
[Del mio destino avaro]1
Ma ch'io non t'ami, o cara, 
Non lo sperar da me.

[Crudele]2, [in che t'offendo]3
[Se resta a questo petto
Il misero diletto
Di sospirar per te?]4


View original text (without footnotes)
1 Rossini: "della mia sorte amara, ah!"; Mozart: "Della mia sorte avara"
2 Mozart, Rossini: "Crudel"
3 Rossini: "in che t'offesi" or "perchè fin'ora"
4 Rossini: "farmi penar così? / Crudel! Non lo sperar da me."

10. Vorrei di te fidarmi


Vorrei di te fidarmi
ma per usanza antica
inteso ad ingannarmi
io ti conosco amor.

Se t'accarezzo amica
tu mi prepari un laccio;
se ti raccolgo in braccio,
tu mi ferisci il cor.


11. T'intendo sì, mio cor


T'intendo, sì, mio cor,
Con tanto palpitar!
So che ti vuoi lagnar,
Che amante sei.

Ah! taci il tuo dolor,
Ah! soffri il tuo martir
Tacilo, tacilo e non tradir
L'affetti miei, l'affetti1 miei!


View original text (without footnotes)
1 sometimes "gli affetti"

12. Se amor l’abbandona


Se amor l’abbandona
ogn’alma si lagna,
se amor l'accompagna, 
contenta non è;

di chi vi dolete 
se viver felici 
né meco sapete, 
né senza di me?


Gentle Reminder
This website began in 1995 as a personal project, and I have been working on it full-time without a salary since 2008. Our research has never had any government or institutional funding, so if you found the information here useful, please consider making a donation. Your gift is greatly appreciated.
     - Emily Ezust

Browse imslp.org (Petrucci Music Library) for Lieder or choral works