The LiederNet Archive
WARNING. Not all the material on this website is in the public domain.
It is illegal to copy and distribute our copyright-protected material without permission.
For more information, contact us at the following address:
licenses (AT) lieder (DOT) net

Le nuove musiche

Word count: 2182

Song Cycle by Giulio Caccini (1546 - 1618)

Show the texts alone (bare mode).

1. Movetevi à pietà [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Movetevi à pietà del mio tormento,
E dov'il pianto e'l sospirar non giunge,
Deh, portate voi lunge;
Portat'aure benign'il mio lamento.
Lasso, ch'io prego il vento e non m'avveggio
Morend'ohimè, ch'al vento ait'io chieggio!


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

2. Queste lagrim'amare [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Queste lagrim'amare,
Quest'angoscioso pianto,
Pianto non è, ma sangue
Del misero cor mio,
Ferito dallo strale
Del vostro sdegno adamantino e rio.
Ahi, lasso! e si ne langue
Il mio spirto vitale,
Ch'io mi sento morire.
Fero sdegno, empio cor, aspro desire!
Volete pur ch'io mora?
Morirò, ma chi mor'è un che v'adora.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

3. Dolcissimo sospiro [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Dolcissimo sospiro
Ch'esci da quella bocca
Ove d'amor ogni dolcezza fiocca;
Deh, vieni a raddolcire
L'amaro mio dolore.
Ecco, ch'io t'apro il core,
Ma, folle, a chi ridico il mio martire?
Ad'un sospiro errante
Che forse vola in sen ad altro amante.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

4. Amor, io parto [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Amor, io parto, e sento nel partire
Al penar, al morire,
Ch'io parto da colei ch'è la mia vita,
Se ben ella gioisce
Quand'il mio cor languisce.
O durezza incredibil'e infinita
D'anima ch'l suo core
Può restar morto, e non sentir dolore!
Ben mi trafigge amore
L'aspra mia pen', il mio dolor pungente,
Ma più mi duol il duol ch'ella non sente.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

5. Non più guerra [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Translation(s): FRE

List of language codes

Authorship


See other settings of this text.

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • FRE French (Français) (Guy Laffaille) , "Plus de guerre, ayez pitié", copyright © 2013, (re)printed on this website with kind permission


Non piú guerra, pietate,
pietate, occhi miei belli,
occhi miei trionfanti! A che v'armate
contr'un cor ch'è già preso, e vi si rende?
Ancidete i rubelli,
ancidete chi s'arma e si difende,
non chi, vinto, v'adora.
Volete voi ch'io mora?
Morrò pur vostro, e del morir l'affanno
sentirò sí, [ma sarà vostr'il danno]1.


View original text (without footnotes)
1 Caccini: "ma vostro sarà'l danno"

Submitted by Alberto Pedrotti

6. Perfidissimo volto [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Translation(s): FRE

List of language codes

Authorship


See other settings of this text.

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • FRE French (Français) (Guy Laffaille) , "Visage perfide", copyright © 2016, (re)printed on this website with kind permission


Perfidissimo volto,
Ben l'usata bellezza in te si vede
Ma non l'usata fede.
Già mi parevi dir: «Quest'amorose
Luci che dolcemente
Rivolgo à te, sì bell'e sì pietose
Prima vedrai tu spente,
Che sia spento il desio ch'à te le gira.»
Ahi, che spento è'l desio,
Ma non è spento quel per cui sospira
L'abbandonato core!
O volto troppo vago e troppo rio,
Perchè se perdi amore
Non perdi ancor' vaghezza
O non hai pari alla beltà fermezza?


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

7. Vedrò'l mio sol [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Vedrò'l mio sol, vedrò prima ch'io muoia
Quel sospirato giorno
Che faccia'l vostro raggio à me ritorno.
O mia luce, o mia gioia,
Ben più m'è dolc'il tormentar per vui
Che'l gioir per altrui.
Ma senza morte io non potrò soffrire
Un sì lungo martire;
E s'io morrò, morrà mia speme ancora
Di veder mai d'un sì bel dì l'aurora.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

8. Amarilli, mia bella [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Translation(s): ENG ENG FRE GER IRI POR SPA SPA

List of language codes

Authorship


See other settings of this text.

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • ENG English (Katherine McGuire) , "Amaryllis, my lovely one", copyright ©, (re)printed on this website with kind permission
  • ENG English [singable] (Shula Keller) , "Amarilli, beloved", copyright © 2008, (re)printed on this website with kind permission
  • FRE French (Français) (Guy Laffaille) , "Amaryllis, ma belle", copyright © 2016, (re)printed on this website with kind permission
  • GER German (Deutsch) (Bertram Kottmann) , "Amaryllis, meine Schöne", copyright © 2001, (re)printed on this website with kind permission
  • IRI Irish (Gaelic) (Gabriel Rosenstock) , "Amairillín, Ó, a Stóirín", copyright © 2014, (re)printed on this website with kind permission
  • POR Portuguese (Português) (Débora Letícia Batista) , "Amarilli, minha bela", copyright ©, (re)printed on this website with kind permission
  • SPA Spanish (Español) (Aminta Iriarte) , "Amarili, mi bella", copyright © 2003, (re)printed on this website with kind permission
  • SPA Spanish (Español) (Diego S. Loyola) , "Amarilli", copyright © 2003, (re)printed on this website with kind permission


Amarilli, mia bella,
Non credi, o del mio cor dolce desio,
D'esser tu l'amor mio?
Credilo pur: e se timor t'assale,
[Dubitar non ti vale.]1
Aprimi il petto e vedrai scritto in core:
Amarilli, Amarilli, Amarailli
è il mio amore.


View original text (without footnotes)
1 or "prendi questo mio strale"

Submitted by Emily Ezust [Administrator]

9. Sfogava con le stelle [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Translation(s): ENG FRE GER

List of language codes

Authorship

See other settings of this text.

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • ENG English (Sven Wifstrand) , "One who was lovesick", copyright ©, (re)printed on this website with kind permission
  • FRE French (Français) (Guy Laffaille) , "Se confiant aux étoiles", copyright © 2013, (re)printed on this website with kind permission
  • GER German (Deutsch) (Bertram Kottmann) , copyright © 2019, (re)printed on this website with kind permission


Sfogava con le stelle
un'infermo d'Amore
sotto notturno ciel il suo dolore,
e dicea fisso in loro:
O imagini belle del'idol mio ch'adoro
si com'a me mostrate,
mentre cosi splendete,
la sua rara beltate
cosi mostrast'a lei
i vivi ardori miei
la fareste col vostr'aureo sembiante
pietosa si come me fat'amante.


Submitted by Sven Wifstrand

10. Fortunato augellino [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Fortunato augellino,
Che dolce sì fai risonar i colli,
Tu la sera e'l mattino
Del tuo dolce desio gl'occhi satolli.
Lass'io del pianger molli
Gli ho nott'e giorno, e se cantar desio,
Escon voci di duol dal petto mio.
Ma s'al mio ben vicino
M'assido un giorno anch'io,
Farò forse parerti e muto e roco
Cantando i suoi dolci occhi e'l mio bel foco.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

11. Dovrò dunque morire? [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Translation(s): ENG FRE

List of language codes

Authorship


See other settings of this text.

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • ENG English (Andrew Huth) , "Must I then die?", copyright ©, (re)printed on this website with kind permission
  • FRE French (Français) (Guy Laffaille) , "Dois-je donc mourir", copyright © 2019, (re)printed on this website with kind permission


[Dovrò dunque morire,
a che di nuovo io miri]1
voi, bramata cagion de miei martiri?
Mio perduto tesoro, 
non [poter]2 dirvi, pria ch'io mora: "Io Moro"?
O miseria inaudita, 
non poter dir a voi: "Moro, mia vita".


View original text (without footnotes)
1 Caccini: "Dovrò dunque morire? / Pria che di nuovo io miri"
2 Caccini: "potrò"

Submitted by John Versmoren

12. Filli, mirando il cielo [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


See other settings of this text.


Filli, mirando il cielo, 
Dicea dogliosa e 'ntanto, 
Empia di calde perle un bianco velo 

Io mi distill'in pianto, 
D'amor languisco e moro, 
Nè ritrovo pietate, o ciel, o stelle. 
Io pur son giovinetta e 'l crin ho d'oro,
E colorite e belle 
Sembran le guancie mie rose novelle.
Ahi, qual sarà 'l tormento 
Quand'havrò d'oro il volto e 'l crin d'argento?


Submitted by John Versmoren

13. Ultimo Coro del Rapimento di Cefalo [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Ineffabile ardore,
Ch'agli alberghi del ciel richiama il core.

Muove si dolce, e si soave guerra
Lusingando i pensier beltà mortale,
Ch'a volo un cor non spiegheria mai l'ale
Per sollevarsi peregrin da terra,
Se non scendeste a risvegliarlo Amore.

Ineffabile ardore,
Ch'agli alberghi del ciel richiama il core.

Caduca fiamma di leggiadri sguardi
Ci da per morte dilettoso assalto,
Ma verace beltà regna nell'alto,
Indi arma l'arco, et indi avventa i dardi
Che'l cor piagato han di bear valore.

Ineffabile ardore,
Ch'agli alberghi del ciel richiama il core.

Qual trascorrendo per gli eterei campi
Il sol quaggiù l'ombre notturne aggiorna,
Tale amor sulle stelle almo soggiorna,
E cosparge fra noi fulgidi lampi
Per invogliare altrui del suo splendore.

Quand'il bell'anno primavera infiora;
D'infiniti color ride il terreno,
Onde infinite ha l'ocean nel seno;
Ma minor pen'a numerarle fora,
Che d'amor celebrar l'inclito onore.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

14. Aria Prima: Io parto, amati lumi [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Io parto, amati lumi,
Rimirat'il dolor della partita
In questa fronte pallid'e smarrita.

Io parto, occhi sereni,
Fra cotanto martir non mi negate
Un guardo, non d'amor, ma di pietate.

Io part', o stelle, o soli,
Occhi numi del cor ch'in terr'adoro,
Io parto, io parto, ahi! non più part', io moro.

Sospir, tormenti e doglie,
Fidi compagni miei, querele e pianti,
Venit', io parto, addio diletti e canti.

Addio risi, addio gioie,
Addio candidi giorini e felici ore,
Restate seco in compagnia d'amore.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

15. Aria Seconda: Ardi, cor mio [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Ardi, cor mio,
 Che non fu vista mai
 Fiamma di più bei rai;
Ardi, cor mio,
 Che'l foco che t'incende
 Più chiaro splende
 De'rai del biondo dio;
Ardi, cor mio,

Canta, o mio core,
 Canta con festa e gioco
 Il tuo leggiadro foco;
Canta, o mio core,
 E si soave tanto
 La voce e'l canto
 Che destar possa amore;
Canta, o mio core.

Luci serene,
 Per voi lieto e ridente
 Vivo tra fiamma ardente;
Luci serene,
 Per voi mi son soavi
 Qual ha più gravi
 Amor tormenti e pene,
Luci serene.

Laccio soave,
 Stringimi'l cor si forte
 Che n'l disciolga morte;
Laccio soave,
 Si caro il cor m'annodi
 Che dolci i nodi
 E libertà m'è grave,
Laccio soave.

Felice amante,
 Sospir mai nè lamento
 Non spargo indarno al vento;
Felice amante,
 Ancor mai non vid'io
 Men dolce e pio
 L'angelico sembiante,
Felice amante.

Almo mio sole,
 Al tuo lucente raggio
 Tempo non faccia oltraggio;
Almo mio sole,
 Splenda il bel lume eterno,
 Nè mai per verno
 Scaldi men, ch'ei non suole,
Almo mio sole.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

16. Aria Terza: Ard'il mio petto misero [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Ard'il mio petto misero
Alta fiamma lucente,
Sì come dure stelle altrui permisero;
E benche lasso il cor ne peni ardente,
Non se ne pente.

Dic'ei quantunque affliggami
Asprezz'empia, infinita,
E dur'arco di sdegn'ogn'or trafiggami,
Dolce sarà, s'impetr'un sguard'in vita,
Ogni ferita.

Così, folle, consolasi,
Ma per l'eterno corso
Intanto batte nostr'etat'e volasi;
O cor di donna, per altrui soccorso,
E tigr'e d'orso.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

17. Aria Quarta: Fere selvaggie [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Fere selvaggie,
Che per monti errate,
Il pie' fermate
In queste verdi piaggie!
Udit' il mio lamento
Ch'ha tàlor per pietà fermato il vento.

Fillide mia,
mia Fillide bella,
M'è sì rubella,
Sì spietat' e ria,
Che mi vede morire,
Né vuol morend' il mio cordoglio udire.

Per lei mi struggo
Come cer' al foco,
Né trovo loco,
S 'io m'assid, o fuggo.
Tal ch'ornai vint' e stanco
Sento lo spirto e 'l cor venirmi manco.

Ditele voi,
Se di me vi cale,
Che 'l mio gran male
Vien dagl' occhi suoi,
Ditele che rimiri
Mentre ch'io moro almen i miei martiri.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

18. Aria Quinta: Fillide mia [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Fillide mia, se di beltà sei vaga,
D'ogn'altra cura omai disgombr'il core,
Ardi d'amore!

Ardi d'amore nell'amorose fiamme;
Risplende di beltà l'altro tesoro
Qual gemma in oro.

Ardi d'amore; Amor, pittore accorto,
Sa far le guancie di color d'aurora
E'l crine indora.

Ma tu, d'amore ogni favilla spenta,
Al campo, al gregge sol pensi ed affanni
Nel fior degli anni.

Nel fior degli anni, alle canute cure
Rivolto i bei desir, negletto e incolto;
Lassi il bel volto.

Torna, deh, torna alle dolcezze prime;
Non ti sovien, cor mio, de' lieti giorni?
Perche non torni?

Credi, cor mio, per troppo senno è folle,
Chi pensando à diman passa dolente
Il dì presente.

Ogni pensiero, ogni disegno atterra,
Sovra'l goduto ben sol non può morte,
O fato, o sorte.

Filli, che pensi, ahi, come strale o vento
Si dileguano i giorni e fuggon l'ore:
Ardi d'amore.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

19. Aria Sesta: Udite, udite, amanti [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Udite, udite, amanti,
Udite, o fere erranti, o cielo, o stelle,
o luna, o sole,
Donn' e donzelle,
Le mie parole!
E sa ragion mi doglio
Piangete al mio cordoglio!
La bella donna mia,
Già si cortese e pia,
Non so perché,
So benone mai
Non volge a me
Quei dolci rai;
Et io pur vivo e spiro;
Sentite che martiro!

Care, amorose stelle,
Voi pur cortesi e belle,
Con dolci sguardi
Tenest'in vita
Da mille dardi
L'alma ferita,
Et or più non vi miro;
Sentite che martiro!

Ohimè che tristo e solo,
Sol io sento 'l mio duolo;
L'alma lo sente, Sentelo 'l core,
E lo consente
Ingiusto amore;
Amor se 'l vede e tace,
Et ha pur arco e face.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

20. Aria Settima: Occh'immortali [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Occh'immortali,
 D'amor gloria e splendore,
 Armatevi di fiamm'e d'aurei strali:
 Ecco'l mio core!

Ecco'l mio core,
 Che scorre il campo ardito,
 All'armi, occhi guerrieri; all'armi, amore,
 Su, ch'io v'invito.

Su, ch'io v'invito;
 Suonan sospiri ardenti,
 Spem'il cor guida e l'ha pietà fornito
 D'armi possenti.

D'armi possenti
 Armato; o vuol morire,
 O scacciar vuol da voi, stelle lucenti,
 Gli sdegni e l'ire.

Gli sdegni e l'ire
 Omai prendino esiglio
 Più non poss'io, nè più gli vò soffrire
 In quel bel ciglio.

In quel bel ciglio
 Faccia pietà ritorno,
 O ch'a stancarvi combattendo piglio
 La nott'e'l giorno.

La nott'e'l giorno
 Sempr'udirete pianti,
 Sempre di foco e fiamma avrete intorno
 Sospiri erranti.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

21. Aria Ottava: Odi, Euterpe [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Odi, Euterpe, il dolce canto
Ch'a lo stil Amor m'impetra
Et accorda al dolce canto
L'aureo suon della mia cetra,
Ch'a dir quel ch'ei mi ragiona
Troppo dolce amor mi sprona.

Di notturno e casto velo
La mia Lidia il sen copria;
Ma la luna in mezzo il cielo
Dolcemente il sen m'apria,
Ch'a mirar sì bel tesoro
Lampeggiò di fiamme d'oro.

E vedea soave e pura
La sua neve il petto aprire;
E sentia di dolce cura
Nel mio petto il cor languire;
E salir veloce, e leve
Il mio cor tra neve e neve.

Io mirava e tu ferivi,
Lidia mia, soavemente;
Io spronava e tu rapivi
Nel tuo sen la vista ardente;
Io movea poche faville,
Tu le fiamme à mille à mille.

Nè si vivo, o vago aspetto,
Portò mai fu l'orizzonte,
Nè pur quando il suo diletto
Rimirò fu'l Cario monte,
Ch'a mirar cose sì belle
Tanti rai fur tante stelle.

E da quei soavi albori
Sfavillava un foco;
E le grazie con gli amori
Avean quivi un dolce loco;
E, se quivi il cor giungea,
Su la neve il cor m'ardea.

E se come il seno aprendo
Tante fiamme tu movei,
Sfavillar potean vedendo
Tanti lumi gli occhi miei,
Nel tuo sen potea mirare
Maraviglie assai più care.

Anzi, i lumi e i lampi suoi,
Men possenti e meno ardenti,
Lidia, il Sol degli occhi tuoi
Fea più chiari e più lucenti,
E scopriva il tuo bel seno
Pur il lume tuo sereno.

Ma sì dolce ardeva il core,
Ch'ogni fiamma ed ogni dardo
In quel caro sen d'amore
Rinfrescava ogni ora un guardo,
E già m'era il cor ferito
A le piaghe un dolce invito.

Ma languia la vista inferna
A l'aprir di tanti obbietti,
Ne potea giammai star ferma
A cercar tanti diletti,
E moriro i rai meschini
Tra duoi pomi alabastrini.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

22. Aria Nona: Belle rose porporine [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Belle rose porporine
Che tra spine
Sull'aurora non aprite;
Ma, ministri degl'amori,
Bei tesori
Di bei denti custodite.

Dite, rose preziose,
Amorose;
Dit'ond'è, che s'io m'affiso
Nel bel guardo acceso ardente
Voi repente
Disciogliete un bel sorriso?

E ciò forse per aita
Di mia vita,
Che non regge alle vostr'ire?
O pur è perchè voi siete
Tutte liete,
Me mirando'n su'l morire?

Belle rose, ò feritate,
O pietate
Del si far la cagion sia
Io vo dir in nuovi modi
Vostri lodi;
Ma ridete tuttavia.

Se bel rio, bell'auretta
Tra l'erbetta
Su'l mattin mormorando erra;
Se di fiori un praticello
Si fa bello;
Noi diciam: Ride la terra.

Quando avvien, ch'un zeffiretto
Per diletto
Muova'l piè sull'onde chiare,
Si che l'acqua in sull'arena
Scherzi appena;
Noi diciam, che ride il mare.

Se già mai tra fior vermigli,
Se tra gigli
Veste l'alba un'aureo velo,
E sù rote di zaffiro
Muove in giro;
Noi diciam, che ride il cielo.

Ben è ver, quand'è giocondo
Rid'il mondo,
Rid'il ciel quand'è gioioso;
Ben è ver; ma non san poi
Come voi
Far un riso grazioso.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

23. Aria Ultima: Chi mi confort'ahimè [ sung text checked 1 time]

Language: Italian (Italiano)

Authorship


Go to the single-text view


Chi mi confort'ahimè, chi più consolami,
Or che'l mio sol che sì bei raggi adornano
Il desiato lume, ahi lasso, involami.

La bellissima aurora, onde s'aggiornano
Mie notti, innanzi tempo ecco abbandonami
Nè pensa che queste ore unqua non tornano.

Quinci sì trista in cor voce risuonami,
Che tutti i miei pensier dolcezza obliano
E rio sospetto à rie querele spronami.

Diva, che gli occhi miei tanto desiano,
E che nuove vaghezze oggi in te sorgono,
Che dal mesto Titon si ti disviano?

Deh, se tue belle ciglia ora mi scorgono,
Mira che gl'occhi miei lacrime piovono,
E che mentre dal cor preghi ti porgono
Mie voci coi sospir l'aria commovono.


Submitted by Emily Ezust [Administrator]

Gentle Reminder
This website began in 1995 as a personal project, and I have been working on it full-time without a salary since 2008. Our research has never had any government or institutional funding, so if you found the information here useful, please consider making a donation. Your gift is greatly appreciated.
     - Emily Ezust

Browse imslp.org (Petrucci Music Library) for Lieder or choral works