The LiederNet Archive
WARNING. Not all the material on this website is in the public domain.
It is illegal to copy and distribute our copyright-protected material without permission.
For more information, contact us at the following address:
licenses (AT) lieder (DOT) net

Canti popolari abruzzesi

Word count: 906

Song Cycle by Francesco Paolo Tosti (1846 - 1916)

Not all available information for this cycle is visible. Return to normal display.

1. Dal petto il cor m'hai tolto


Dal petto il cor m'hai tolto,
  O villanella;

E a te non costa molto
  Amarmi, o bella.

Poi come al prato il fiore,
  E l'erba all'orto;

Ti sarà fido il core,
  E vivo e morto.


About the headline (FAQ)

2. Mamma, mamma, lasciami andare


Mamma, mamma, lasciami andare,
  Là nella chiesa del buon Signore.
  Colla bocca potrò pregare
  Mentre cogli occhi farò l'amore.

Mamma, mamma, fo' la preghiera,
  Tu non lo credi, con tanto ardore.
  Prego il cielo mattina e sera
  Che dell'amante mi serbi il core.


About the headline (FAQ)

3. L'amor mio partì soldato


L'amor mio partì soldato
  Ed ancor non è tornato;
  Ma ritorni o non ritorni
  L'amor mio sempre sarà.

Per la patria è andato in guerra
  Per difender la sua terra;
  Ma ritorni o non ritorni
  L'amor mio sempre sarà.

S'egli è fido al suol natio
  Fida a lui sarò pur io;
  Ma ritorni o non ritorni
  L'amor mio sempre sarà.

Mi rammenta ogni persona
  Che la guerra non perdona;
  Ma ritorni o non ritorni
  L'amor mio sempre sarà.

E s'ei compie il suo dovere
  Del mio cor non può temere;
  Ma ritorni o non ritorni
  L'amor mio sempre sarà.


About the headline (FAQ)

4. Che mai t'ho fatt'amor, che non mi guardi?


Che mai t'ho fatt'amor, che non mi guardi?
  Dimmelo, per pietà: non più ritardi.

La lunga chioma bionda e il tuo bel viso
  Angiol ti fan embrar del Paradiso.

Se ti tormento, o cara, ah! non son io.
  È questo cor la cause, à l'amor mio.


About the headline (FAQ)

5. Tu mi vuoi tanto bene


Tu mi vuoi tanto bene,
  Io ti vo' mia;

Darti la mano, o cara,
  Però non oso.

La dote ti prepara
  Ed io ti sposo.


About the headline (FAQ)

6. La rosa senza spine non può stare


La rosa senza spine non può stare,
  Tu senza innamorar non sai guardare.

La rosa senza spine non può stare,
  Tu senz'amore non puoi star, carina.

Senza le spine non può star la rosa,
  Tu senz'amare non puoi farti sposa.


About the headline (FAQ)

7. Tu nel tuo letto a far de' sogni d'oro


Uomo:
 Tu nel tuo letto a far de' sogni d'oro
   Io dell'aperto al gelo, o mio tesoro... ah!
 
Donna:
 Di te m'incresce tanto, o bel cantore
   Fredda non son ma ho già donato il core.

Uomo:
 Deh! muoviti a pietà delle mie pene
   Durezza a cor gentil non si conviene... ah!

Donna:
 Io penso nei miei sogni all'amor mio
   Tu non perdere il tempo e va con Dio... ah!


About the headline (FAQ)

8. Crudele Irene, tu m'hai lasciato


Crudele Irene, tu m'hai lasciato,
  Tu m'hai tradito, abbandonato, oh!
  Ma pure, credilo, non me ne importa,
  Un'altra bella ritroverò, oh!

Cento fanciulle di ogni sorta
  A me promettono novello amore.
  Ma, traditrice, ridammi il core
  Che quel tuo sguardo a me rubò.

Tu piangi, tu piangi,
  O come io rido! ah! ah.

Irene, credilo, è un sogno matto
  Quel che lasciandomi tu forse hai fatto, oh!
  Pensavi certo ch'io ne morissi,
  Ma di te presto mi scorderò, oh!

E se tu allora te ne pentissi
  Io riderei del tuo dolore.
  Ma, traditrice, ridammi il core
  Che quel tuo sguardo a me rubò.

Tu piangi, tu piangi,
  O come io rido! ah! ah.


About the headline (FAQ)

9. Perché vuoi tu fidar la barca al mare


Perché vuoi tu fidar la barca al mare
  Se il vento t'è contrario a navigare?

La barca senza vele non può andare
  E per forza l'amor non lo puoi fare.


About the headline (FAQ)

10. Mi dicon tutti quanti montagnola


Mi dicon tutti quanti montagnola
  Come della montagna io fossi sola,
  Io fossi sola della montagna;

Ma di ciarle non ho cura,
  Sol che m'ami il mio tesor,
  Sol ch'io possa esser sicura
  Dello scettro del suo cor.

Ah!... Col guardo amor consiglia,
  Ma poi non sente amor
  Ah!... Un angelo somiglia,
  Ma tien di gelo il cor.

Io son contenta d'esser di montagna
  Infin che l'amor mio non se ne lagna,
  Non se ne lagna, io son contenta;

Vo' piacere al mio diletto,
  I suoi voti vo' compir,
  Tutto il resto m'è a dispetto,
  Mi dà legge il suo desir:

Ah!... Col guardo amor consiglia,
  Ma poi non sente amor
  Ah!... Un angelo somiglia,
  Ma tien di gelo il cor.


About the headline (FAQ)

11. Se dirti una parola


Se dirti una parola
  Io potessi d'amor, la ri ri ra,
  O se mai trovarti sola, sola, sola, sola
  Serrarti al cor.

Nello strignerti al seno
  Compiuto ogni desir, la ri ri ra, 
  Io vorrei di gioia pieno, pieno, pieno, pieno
  Baciarti e morir.


About the headline (FAQ)

12. O mamma, mamma, stringimi al tuo core


O mamma, mamma, stringimi al tuo core,
  Ch'io son piena d'affanno e di dolore.

Dimmi tu, mamma, ch'ei non ha scordato,
  L'amore tante volte a me giurato.

L'amava tanto, mamma, e m'ha tradito,
  S'egli non torna io non avrò più vita.


About the headline (FAQ)

13. Fanciullo appena ti parlai d'amore


Fanciullo appena ti parlai d'amore,
  Garzone t'adorai come il buon Dio
  Tu per trastullo mi donavi il core
  E giocando irridevi all'amor mio.

Domani appiè dell'ara al nuovo affetto
  Darai promessa d'illibata fede
  Io coll'antico amor sepolto in petto
  Porrò domani in altra terra il piede.


About the headline (FAQ)

14. Dammi un ricciolo dei capelli


Dammi un ricciolo dei capelli,
  la gnicche, la gnocche, la carichicò,
  Così biondi, così belli.
  Vuoi saper che farne io vo'?
  L'avrò in luogo di giojelli,
  la gnicche, la gnocche, la carichicò.

Di tua mano donami un fiore,
  la gnicche, la gnocche, la carichicò,
  Da serbarlo sopra il core.
  Vuoi saper che farne io vo'?
  Un emblema dell'amore,
  la gnicche, la gnocche, la carichicò.

Dammi il core, mio giovinetto,
  la gnicche, la gnocche, la carichicò,
  È gran tempo che l'aspetto.
  Ma del cor che mai farò?
  La mia immagine ci metto,
  la gnicche, la gnocche, la carichicò.


About the headline (FAQ)

15. Perché chinati gli occhi


Perché chinati gli occhi
  Hai sempre innanzi a me?
  Poco amor, 
  Poco ardor
  Per me, bella tu senti nel cor.

Innalza gli occhi al cielo,
  Lieta verderti io vo',
  E l'ardor
  E l'amor
  Io vo' leggere nel tuo cor.

Ma forse del tuo gelo
  Un dì trionferò,
  Tanto ardor,
  Tanto amor
  M'hai tu acceso, fanciulla, nel cor.


About the headline (FAQ)

Gentle Reminder
This website began in 1995 as a personal project, and I have been working on it full-time without a salary since 2008. Our research has never had any government or institutional funding, so if you found the information here useful, please consider making a donation. Your gift is greatly appreciated.
     - Emily Ezust

Browse imslp.org (Petrucci Music Library) for Lieder or choral works