by Vincenzo Monti (1754 - 1828)

Canzonetta
Language: Italian (Italiano) 
Fin chè l'età ne invita,
cerchiamo di goder,
l'instante del piacer.
Passa è non torna.
Grave divien la vita 
se non se cogli il fior,
di fresche rose 
Amor solo sia dorna. 

A che ti v al, mia Cara,
Del cuor la libertà?
Codesta vanità,
Ben mio, disdice.
I nostri cuori a gara
Facciamo palpitar,
Chi sà costante amar,
Quegli è felice.

Caggion d’affanni e pianti
Si crede Amor, lo sò;
Tu non pensarlo, nò;
Sgombra il sospetto.
Tra due fedeli amanti
Tutto divien gioir,
Nè destasi un sospir
Senza diletto.

Più bella sei, più devi
Voti ad Amor, e fè;
Altro beltà non è
Che un suo tributo.
Amiam, chè i dì son brevi
Un giorno senz’ amor
È giorno di dolor,
Giorno perduto.

Can be found in Vincenzo Monti, Opere di Vincenzo Monti, Tomo I, Milano, 1839.


Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)


Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

This text was added to the website: 2014-04-20
Line count: 32
Word count: 125