by Anonymous / Unidentified Author

Poi che volse la mia stella
Language: Italian (Italiano) 
Poi che volse la mia stella 
Per mirar l’altra beltade 
D’un’ alpestra villanella 
Che perdese libertade, 
Cantar voglio mille fiade 
Per sfogar il cieco ardore: 
Che fa la ramacina caro amor 
Deh che fa la che non ven? 

Vaga e bella in sé racolta 
Io la vidi in un chiar fonte 
A lavar la prima volta 
Ch’io mirai sua bella fronte 
Tal che ognhor per piani e monte 
Vo cantando a tutte l’hore: 
Che fa la ramacina caro amor… 

Quante volte alla dolce ombra 
D’uno abetto un faggio un pino 
Come fa l’hom che disgombra 
Suo crudele e fier destino 
Da la sera al matutino 
Ho cantato con fervore: 
Che fa la ramacina caro amor… 

Mentre per le ombrose valli 
Gli occelletti cantaranno 
Mentri i liquidi cristalli 
Giù dai monti scenderanno 
Mai mei spirti non seranno 
Stanchi de cantar col core: 
Che fa la ramacina caro amor…

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)


Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

This text was added to the website: 2017-08-23
Line count: 29
Word count: 147