by Paolo Antonio Rolli (1687 - 1765)

Notte cara, deh!
Language: Italian (Italiano) 
Notte cara, deh!
Riportami’l mio ben!

Parmi ascolta un lieve moto...
ah no! Tarde abbastanza
non ancor son l’ore:
pur molto è scorso della notte,
e forse dalla secreta stanza or parte,
or scende quella furtiva scala...
a piè di quella or s’arresta,
a guardingo pone fuor della soglia
il guardo solo, solitario si vede;
ecco s’avanza, al vestibulo
or giunge della mia prima stanza.
La porta è sol socchiusa...
odo rumore, apri entra vieni ah no!
m’inganna amore; oh quanto è
l’aspettar colmo di pene!

Notte cara, deh!
Riportami’l mio ben!

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)


Researcher for this text: Andrew Schneider [Guest Editor]

This text was added to the website: 2018-06-01
Line count: 19
Word count: 92