by Ruggiero Leoncavallo (1857 - 1919)

Dir che ci sono al mondo creature
Language: Italian (Italiano) 
Dir che ci sono al mondo creature    
nate fra gli agi e contro il mal protette,
che a l'uom prescelto se ne vanno pure
spose felici e madri benedette!
E non son paghe! E ignorano i dolori
di noi cresciute al freddo ed alla fame
che stanche alfine di cotanti orrori
cerchiamo scampo ne la vita infame!
Noi siam le maledette! il nostro cuore
alla speranza invano si aprirà:
il mondo ci rifiuta anche l'amore!...
Quanto dolor!... di me che addiverrà?

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)


Researcher for this text: Andrew Schneider [Guest Editor]

This text was added to the website: 2018-05-31
Line count: 12
Word count: 81