by Carlo Goldoni (1707 - 1793)

Mi fanno ridere le cittadine
Language: Italian (Italiano) 
Available translation(s): ENG
Mi fanno ridere le cittadine
quando disprezzano le contadine.
Che cosa siete di più di noi?
Abbiamo quello che avete voi.
Abbiamo gli occhi, la bocca e il naso
e tutto quello che vien dal caso
non vi dà merito, non è virtù.
 
Si stima assai più
chi ha grazia e beltà.
E tanto in città
che in villa si danno
bellezze che fanno
gli amanti cascar.
Signora dottora
lasciateci star.

About the headline (FAQ)

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)

    [ None yet in the database ]

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • ENG English (Andrew Schneider) , "City-girls make me laugh", copyright © 2018, (re)printed on this website with kind permission


Researcher for this text: Andrew Schneider [Guest Editor]

This text was added to the website: 2018-06-01
Line count: 15
Word count: 71