No, perdo nami o Clori

Set by Daniel Friedrich Rudolph Kuhlau (1786 - 1832), "No, perdo nami o Clori", op. 9 no. 2 (c1813), published [1814] [ voice and piano ], from Sei Canzoni, no. 2, Leipzig: Breitkopf & Härtel  [sung text checked 1 time]

Note: this setting is made up of several separate texts.


Recitative:
 No, perdo nami o Clori,
 io non intendo quest' ingiusta ira tua che dissi al fine?
 Qual è la colpa mia?
 Dissi ch'io t'amo, Il mio ben ti chia mai.
 Questo ti sembra un delitto si nero?
 Ah! se l'amarti rende un cor deliquente, 
 chi mai non ti mira solo è innocente.

Authorship

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]


Trova un sol, mia bella Clori,
Che ti parli e non sospiri,
Che ti vegga e non t'adori:
E poi sdegnati con me.

Ma perchè fra tanti rei
Sol con me perchè t'adiri?
Ah, se amabile tu sei,
Colpa mia, crudel, non è.

Authorship

See other settings of this text.

Confirmed with Tutte le opere di Pietro Metastasio, Firenze, Tipografia Borghi e compagni 1832, page 718.


Research team for this text: Emily Ezust [Administrator] , Peter Rastl [Guest Editor]