by Giuseppe Artale (1628 - 1679)

E giungerà pur mai
Language: Italian (Italiano) 
Available translation(s): FRE
È giungerà pur mai
alle linea crudele
de miei lunghi tormenti
il punto (ò forse) fatte son senza fine
figlie d'eternità
le mie ruine terminerà mai
d'agitarmi il destino d'affligermi
la sorte
nò, nò, nò, nò
che solde miei guai fine è la morte.
Troppo Barbara è crudele
è la stella che tirannami
con danna a rei martiri
son tributi di ciel
pianti e sospiri son troppo severe
le luci beate son troppo guerriere
due ciglio in arcate
ond'io ferite (ahì lasso)
senza speranza di salute (Oh Dio)
bersaglio a doppio telo son morto
in vita e disperato in cielo.
Ah sì, deh vieni ò morte
à consolar mia vita
chiuderò gl'occhi al fine
in sempiterna notte
à dispetto del ciel d'amore a scorno.
Se dico che deliro chiamo
la notte è m'ha ferito il giorno.
Sì, sì, vieni o mio bel dì
mentre amando avampo e moro
che crudel così anco Barbara t'adoro.
Così folle d'amore
parlava nò ma delirava un core
quando per trarlo il cielo
da Barbara prigione consigliolo à partire.
Che non si vince Amor che col fuggire.

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • FRE French (Français) (Guy Laffaille) , "Elle ne parviendra jamais", copyright © 2017, (re)printed on this website with kind permission


Researcher for this text: Guy Laffaille [Guest Editor]

Text added to the website: 2017-05-20 00:00:00
Last modified: 2017-08-10 11:21:29
Line count: 36
Word count: 182