by Vittorio Amedeo Cigna-Santi (c1730 - 1795)

Quel ribelle, e quell'ingrato
Language: Italian (Italiano) 
Available translation(s): ENG
Respira alfin, respira,  
o cor di Mitridate. Il più crudele
de' tuoi timori ecco svanì. Quel figlio
sì caro a te fido ritrovi, e in lui
non ti vedrai costretto
a punire un rival troppo diletto.
M'offenda pur Farnace:
egli non offre al mio furor geloso,
che un odiato figlio, a me nemico,
e de' Romani ammiratore antico.
Ah se mai l'ama Aspasia,
se un affetto ei mi toglie a me dovuto,
non speri il traditor da me perdono:
per lui mi scordo già che padre io sono.

Aria:

Quel ribelle, e quell'ingrato  
vuò che al piè mi cada esangue,
e saprò nell'empio sangue
più d'un fallo vendicar.

Non è figlio un traditore
congiurato a' danni miei,
che la sposa al genitore
fin s'avanza a contrastar.

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • ENG English (Andrew Schneider) , "I want that rebellious ingrate", copyright © 2019, (re)printed on this website with kind permission


Researcher for this text: Andrew Schneider [Guest Editor]

This text was added to the website: 2018-05-06
Line count: 23
Word count: 126