by Felice Romani (1788 - 1865)

Deh! non voler costringere
Language: Italian (Italiano) 
Deh! non voler costringere  
a finta gioia il viso:
bella è la tua mestizia,
siccome il tuo sorriso.
Cinta di nubi ancora
bella è così l'aurora,
la luna malinconica
bella è nel suo pallor.

(Anna diviene più pensosa. Smeton prosegue con voce più animata)
 
Chi pensierosa e tacita
starti così ti mira,
ti crede ingenua vergine
che il primo amor sospira:
ed obliato il serto
onde è il tuo crin coperto,
teco sospira, e sembragli
esser quel primo amor.

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)


Researcher for this text: Andrew Schneider [Guest Editor]

This text was added to the website: 2018-05-31
Line count: 17
Word count: 79