by Olindo Guerrini (1845 - 1916), as Lorenzo Stecchetti

Segreto
Language: Italian (Italiano) 
Ho una ferita in cor che gitta sangue,
Che a poco a poco mi farà morir.
Trafita dal dolor l'anima langue;
Amor e il segreto mio non posso dir.

Bella come la luce a me daccanto
Il segreto amor mio veggo talor.
Ei passa e sento in me come uno schianto
Un impeto di gioia e di dolor.

Dal primo giorno non ho mai sperato,
Il segreto fatale ho chiuso in me,
Ed ella non saprà d'esser amata
Mi vedrà morta e non saprà perché.

Eppur se il veggo aprir virrei le braccia,
Dirgli che l'amo e che il mio cor gli do.
Vorrei fissarlo arditamente in faccia,
Ma il cor mi trema e gli occhi alzar non so.

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)


Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

This text was added to the website: 2008-05-08
Line count: 16
Word count: 119