by Anonymous / Unidentified Author

Che vorresti, o pastorello? che pretendi...
Language: Italian (Italiano) 
Available translation(s): ENG
Che vorresti, o pastorello? che pretendi dal mio cor!
Si, mi piaci, si, sei bello, già t'il dissi, e'l dico ancor.
Sarà forse il mio errore, se a molti altri piacer sò,
o per prova del mio amore tutto il mondo odiar dovra,
se tu vuoi ch'io faccia il patto d'amar sempre e amarti sol,
se se tu vuo'un tal contratto, la giustizia nollo vuol.
 
Quand'amor si fa tirranno, un tormento ognor si fa,
io non vuo' morir d'affanno, amar voglio in libertà.
Piange Irène Alceo delira, strugge Clori un fier martir,
quel so lagna, quel sospira, piange Irène Alceo delira, parlan tutti di morir.
Che vorresti o pastorello? che pretendi dal mio cor!
Si, mi piaci, si, sei bello, già t'il dissi, e'l dico ancor.

Sarà forse il mio errore, se a molti altri piacer sò,
o per prova del mio amore tutto il mondo odiar dovra,
se tu vuoi ch'io faccia il patto d'amar sempre e amarti sol,
se se tu vuo'un tal contratto, la giustizia nollo vuol.
Chiedi in van Pastor gentile ch'io deliri nel amar.
Ami ognun nol proprio stille sò non voglio delirar, sò non voglio delirar.

About the headline (FAQ)

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • ENG English (Mario Giuseppe Genesi) , copyright © 2009, (re)printed on this website with kind permission


Researcher for this text: Jennifer Farrell

This text was added to the website: 2009-08-22
Line count: 18
Word count: 192