Tre Canti di Shelley

Song Cycle by Giorgio Federico Ghedini (1892 - 1965)

Word count: 145

1. Pellegrini del mondo [sung text checked 1 time]

Dimmi, o Stella, che sull'ali di luce
Affretti l'infuocato volo,
In qual grotta notturna
ripiegherai le penne?

Dimmi, o Luna pallida e grigia,
Delle strade solinghe del Cielo pellegrina,
In quale abisso del giorno o della notte,
Vai cercando riposo?

O stanco Vento, che vai vagabondando
Come il reietto ospite del mondo,
Hai forse ancora un tuo riposto nido
Sull'albero o sull'onda?

Authorship

Based on

Go to the single-text view

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

2. Vento rude [sung text checked 1 time]

Vento rude, che forte lamenti un dolore
Troppo triste per il canto;
Vento selvaggio, ove ostinate nubi
Suonano a morto per la notte intera;
Mesta bufera, che piangi inutilmente,
E nudi boschi dai rami tormentati;
Grotte profonde, ed alto mar tremendo
Sul male del mondo fate lamento...

Authorship

Based on

Go to the single-text view

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

3. Mentre azzurri splendono i cieli [sung text checked 1 time]
















Mentre azzurri splendono i cieli,
Mentre i fiori sono giocondi,
Mentre gli occhi che mutano anzi sera
Fanno contento il giorno;
Mentre scorrono ore di pace, sogna...
E dal tuo sogno 
poi ridestati al pianto.

Authorship

Based on

Go to the single-text view

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]