by Pietro Antonio Domenico Bonaventura Trapassi (1698 - 1782), as Pietro Metastasio

Introduzione al mordente
Language: Italian (Italiano) 
Available translation(s): ENG
Ma parla quel pianto,
Si spiega, l'intendo;
Oh quanto tacendo
Comprender mi fa!

La gioia verace
Per farsi palese
D'un labbro loquace
Bisogno non ha.

N. Vaccaj sets stanza 2

Authorship

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)

  • by Nicola Vaccaj (1790 - 1848), "Introduzione al mordente", stanza 2, from Metodo pratico di Canto Italiano, no. 13, note: Il Mordente è l'ornamento il piú variato e anche il piú difficile, per la leggerezza con cui dev'essere eseguito. Egli è composto di due o tre note e si presta alle grazie del canto senza toglier nulla della frase e dell'intenzione del compositore. Qui cade in acconcio il dire che tutti quei cambiamenti che si sogliono fare nel canto e che abusivamente sono chiamati abbellimenti, allorché sfigurano la melodia originale e l'accento primitivo dell'autore, sono fuori di luogo, difettosi e cattivi.[sung text checked 1 time]

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • ENG English (Andrew Schneider) , "Introduction to the mordent", copyright © 2019, (re)printed on this website with kind permission


Research team for this text: Alberto Pedrotti , Andrew Schneider [Guest Editor]

This text was added to the website between May 1995 and September 2003.
Line count: 8
Word count: 25