I Capuleti e i Montecchi

Opera by Vincenzo Bellini (1801 - 1835)

Word count: 189

?. Eccomi in lieta vesta [sung text checked 1 time]

Eccomi in lieta vesta...
Eccomi adorna come vittima all'ara.
Oh! Almen potessi qual vittima
cader dell'ara al piede!
O nuziali tede, abborrite così fatali,
siate, ah, siate per me faci ferali.
Ardo... una vampa,
una foco tutta mi strugge.
(Si affaccia alla finestra, e ritorna.)
Un refrigerio ai venti io chiedo invano.
Ove sei tu, Romeo? In qual terra t'aggiri?
Dove, inviarti, dove i miei sospiri?

Oh, quante volte, oh quante
ti chiedo al ciel piangendo!
Con quale ardor t'attendo,
e inganno il mio desir!
Raggio del tuo sembiante
ah! parmi il brillar del giorno:
ah! l'aura che spira intorno
mi sembra un tuo sospir.

Authorship

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • ENG English (Nika Kožar) , copyright © 2019, (re)printed on this website with kind permission
  • FIN Finnish (Suomi) (Erkki Pullinen) , "Tässä minä istun juhla-asuun puettuna", copyright © 2009, (re)printed on this website with kind permission

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

?. È serbato a questo acciaro [sung text checked 1 time]

È serbato a questo acciaro
Del tuo sangue la vendetta:
L'ho giurato per Giulietta:
Lo sa Italia, il ciel lo sa.
Tu d'un nodo a me sì caro
Solo affretta il dolce istante:
Ed il vot dell'amante
Il consorte adempirà.

L'amo, ah! l'amo, 
e mi è più cara,
Più del sol che mi rischiara:
È riposta, è viva in lei
Ogni gioia del mio cor.
Ma se avesse il mio contento
A costarle un sol lamento,
Ah! piuttosto io sceglierei
Mille giorni di dolor.

Authorship

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]