by Thomas Moore (1779 - 1852)
Translation by Sabine-Casimire-Amable Tastu, née Voiart (1798 - 1885)

L'odalisca
Language: Italian (Italiano)  after the English 
Laggiú, del Bendemir in su la vaga sponda,
Di rose v'ha una culla, mio segreto sospir.
Il rosignol gorgheggia tra i fior e incanta l'onda,
L'onda tranquilla del Bendemir.

Solea quivi venir tra i profumi e gli'incanti,
Cullata in mille sogni da un arcano desir
Mentre udia tra i silenzi il suonar flebili i canti
E scorrer l'onda del Bendemir.

Or lontana, ahimé, da quel tepido lido
Io penso: ritorneran le rose mie a fiorir?
Delle notti il cantor gorgheggierà ancor fido
In sulle sponde del Bendemir?

No! Già il maggio passò, già la rosa avvizziva,
Il triste rosignol è già presso a morir,
Ed io non vedrò piú dalla sponda nativa
L'onda d'argento del Bendemir.

Authorship

Based on

Musical settings (art songs, Lieder, mélodies, (etc.), choral pieces, and other vocal works set to this text), listed by composer (not necessarily exhaustive)

Settings in other languages, adaptations, or excerpts:


Researcher for this text: Alberto Pedrotti

This text was added to the website: 2003-11-14
Line count: 16
Word count: 116