Il primo libro de madrigali a cinque voci

Song Cycle by Sigismondo d'India (1582? - 1629?)

Word count: 820

1. Intenerite voi, lagrime mie [sung text checked 1 time]

Intenerite voi, lagrime mie, 
Intenerite voi quel duro core
Che 'n van percoss'Amore. 
Versat'a mille a mille, 
Fate di piant' un mar, dolenti stille. 
O che 'l mio vago scoglio
D'alterezz'e d'orgoglio 
Ripercosso da voi men duro sia,
O se n'esca con voi l'anima mia.

Authorship

See other settings of this text.

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • GER German (Deutsch) (Bertram Kottmann) , "Erweicht, meine Tränen", copyright © 2016, (re)printed on this website with kind permission

Researcher for this text: John Versmoren

2. Al partir del mio sole [sung text checked 1 time]

Al partir del mio Sole 
Pianse la vista sua, la vita mia, 
Ch'al suo duro partir da me partia. 
Hor ch'egli torna i' canto, 
E con la rimembranza di quel giorno
Sì pien d'amaro pianto, 
Raddolcisco la gioia del ritorno. 
O felice partita,
Che fai più cara col morir la vita.

Authorship

Researcher for this text: John Versmoren

3. Parlo, miser', o taccio? [sung text checked 1 time]

Parlo, miser', o taccio? 
S'io taccio, che soccorso havrà il morire? 
S'io parlo, che perdono havrà l'ardire? 
Taci; che ben s'intende chiusa fiamma 
tal'hor da chi l'accende. 

Parla in me la pietade,
Parla in lei la beltade; 
e dice quel bel volto al crudo core, 
chi può mirarmi, e non languir d'amore?

Authorship

See other settings of this text.

Researcher for this text: John Versmoren

4. Crud'Amarilli [sung text checked 1 time]

[Crud'Amarilli, che col nom'ancora]1
D'amar, ahi lasso! amaramente insegni,
Amarilli, del candido ligustro
Più candida [più]2 bella,
Ma [de l'àspido]3 sordo 
E più [sorda più fèra]4 e più fugace,
Poi che col dir t'offendo,
i' mi morrò tacendo. 

[ ... ]

Authorship

See other settings of this text.

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • FRE French (Français) (Guy Laffaille) , "Cruelle Amaryllis, qui par ton nom même", copyright © 2012, (re)printed on this website with kind permission
  • SPA Spanish (Español) (Javier Pablo Sotelo) , "Cruel Amarilis que con tu nombre", copyright © 2015, (re)printed on this website with kind permission

View original text (without footnotes)
1 Marenzio, Monteverdi: "Cruda Amarilli, che col nome ancora"
2 Marenzio: "e più"
3 Marenzio: "dell'aspido"
4 Marenzio: "fèra"
5 omitted by de Wert

Researcher for this text: John Versmoren

5. Ha di serp'il velen, di tigr'il morso [sung text checked 1 time]

Ha di serp'il velen, di tigr'il morso,
E di lieve cervetta, 
Quest'acerbetta fuggitiva ha 'l corso. 
Ben sembr'ell'angioletta, 
Di dolcezz'e di gratia a le parole, 
A le guancie l'aurora, a gl'occh'il sole.

Authorship

Researcher for this text: John Versmoren

6. Felice chi vi mira [sung text checked 1 time]

Felice chi vi mira; 
Ma più felice chi per voi sospira;
Felicissimo poi 
Chi sospirando fa sospirar voi. 

Ben hebbe amica stella
Chi per donna sì bella 
Può far contento in un I'occhio, e 'l desio,
E sicuro può dir: quel cor è mio.

Authorship

Researcher for this text: John Versmoren

7. Fiume, ch'a l'onde tue [sung text checked 1 time]

Fiume, ch'a l'onde tue ninfe e pastori,
Inviti con soave mormorio, 
Col cui consiglio il suo bel crin vid' io
Spesso Fillide mia cinger di fiori: 
S'a tuoi cristalli in sugl'estivi ardori
Sovente accrebbi lagrimando un rio,
Mostrami per pietà l'idolo mio 
Nel tuo fugace argento ond' io l'honori. 
Ahi, tu me 'l nieghi: io credea crudi I mari, 
I fiumi no: ma tu da lo splendore 
Ch'in te si specchia ad esser crudo impari, 
Prodigo a te del pianto, a lei del core, 
Fui lasso e sono, e voi mi siete avari, 
Tu della bella imago, ella d'amore.

Authorship

See other settings of this text.

Researcher for this text: John Versmoren

8. Quasi tra rose e gigli [sung text checked 1 time]

Quasi tra rose e gigli 
Pallidetta Viola 
Od altro che più forse le somigli
Dal Sol anciso fiore, 
Stass'in leggiadro neo convers'Arnore, 

Che mentre ardito vola
Vago di quel bel lume, 
Qual semplice farfall'arde se stesso. 
Non già ch'ei si consume: 
Anzi nel cener suo più viv'involto,
Fiammeggiar fa la neve nel bel volto

Authorship

Researcher for this text: John Versmoren

9. Cor mio, deh, non languire [sung text checked 1 time]

Cor mio, deh, non languire, 
Che fai teco languir l'anima mia. 
Odi i caldi sospiri: a te gl'invia
La pietat'e 'l desire. 
S'io ti potessi dar morend'aita,
Morrei per darti vita. 
Ma viv'ohimè, ch'ingiustamente more
Chi vivo tien ne l'altrui pett'il core.

Authorship

See other settings of this text.

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • FRE French (Français) (Guy Laffaille) , copyright © 2016, (re)printed on this website with kind permission
  • SPA Spanish (Español) (Víctor Sampietro Crespo) , "Corazón mío, ay, no pierdas fuerza", copyright © 2010, (re)printed on this website with kind permission

Researcher for this text: John Versmoren

10. Ma con chi parlo? Ahi lassa [sung text checked 1 time]

Ma con chi parlo? Ahi lassa,
Teco, che non m'ascolti e via ten fuggi? 
Ma fuggi pur, ti seguirà Dorinda 
Nel crud'infern'ancor, s'alcun inferno
Più crud'aver poss'io 
De la fierezza tua, del donor mio.

Authorship

Researcher for this text: John Versmoren

11. Che non t'ami, cor mio [sung text checked 1 time]

[Ch'io]1 non t'ami cor mio?
Ch'io non sia la tua vita e tu la mia,
[che per nuovo desio]2
e per nuova [bellezza]3 io t'abbandoni?
Prima che questo sia,
morte non mi perdoni.
[Ma]1 se tu sei quel cor onde la vita
M'è si dolce e gradita,
Fonte d'ogni mio ben, d'ogni desire,
Come [posso]4 lasciarti, e non morire?

Authorship

See other settings of this text.

Available translations, adaptations or excerpts, and transliterations (if applicable):

  • FRE French (Français) (Guy Laffaille) , copyright © 2016, (re)printed on this website with kind permission

View original text (without footnotes)
1 d'India: "Che"
2 not set by Pallavicino
3 Monteverdi: "speranza"
4 Monteverdi: "poss'io"

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

12. Pur venisti, cor mio [sung text checked 1 time]

Pur venisti, cor mio, 
E pur t'ho qui presente, e pur ti veggio,
E non dorm'e non sogn'e non vaneggio. 
Venisti sì, ma fuggi 
Sì ratto che mi struggi. 
Ahi fuggitiva vista degl'amanti, 
Come sogno sei tu d'occhi veggianti.

Authorship

Researcher for this text: John Versmoren

13. Interdette speranz'e van desio [sung text checked 1 time]

Interdette speranze e van desio,
Pensier fallace, liev'ingorde voglie,
Lagrime triste, e voi, sospiri e doglie,
Date hormai fin al lasso viver mio. 

E se per me non val forza d'oblio 
Né per isdegno li nodo si discoglie,
Prenda morte di me I'ultime spoglie, 
Pur ch'habbia fin mio stato acerbo e rio. 

Usin le stelle e 'l ciel tutte lor prove, 
Ch'a quel ch'io sento mi paranno un gioco; 
Da sì profonda parte il duol si move. 
Gitta pur l'arco Amor, i strali e 'l foco,
Opra li tuo ingegno e le tue forze altrove, 
Che nova piaga in me non ha più loco.

Authorship

Researcher for this text: John Versmoren

14. Filli, mirando il cielo [sung text checked 1 time]

Filli, mirando il cielo, 
Dicea dogliosa e 'ntanto, 
Empia di calde perle un bianco velo 

Io mi distill'in pianto, 
D'amor languisco e moro, 
Nè ritrovo pietate, o ciel, o stelle. 
Io pur son giovinetta e 'l crin ho d'oro,
E colorite e belle 
Sembran le guancie mie rose novelle.
Ahi, qual sarà 'l tormento 
Quand'havrò d'oro il volto e 'l crin d'argento?

Authorship

See other settings of this text.

Researcher for this text: John Versmoren