Sette Liriche

Song Cycle by Franco Alfano (1876 - 1954)

Word count: 431

1. Non so [sung text not yet checked]

Non so fin da quale tempo remoto 
tu ti avvicini sempre più per incontrarmi.
Il tuo sole e le tue stelle 
non possono nasconderti a me.

Molte mattine e molte sere 
ho udito i tuoi passi e il tuo messaggero 
è entrato nel mio cuore 
e segretamente mi ha chiamato.

Non so perché oggi 
il mio cuore sia così agitato 
e un tremulo senso 
di gioia lo pervada.

È come se fosse giunto il momento 
di porre fine alla mia opera,
e sento nell'aria un tenue profumo 
della tua dolce presenza.

Authorship

Based onBased on

Go to the single-text view

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

2. Scendesti dal tuo trono [sung text checked 1 time]

Scendesti dal tuo trono 
e ti fermasti alla mia porta. 
Io cantavo in un angolo, 
e la melodia giunse al tuo orecchio. 

Tu scendesti dal tuo trono 
e ti fermasti alla mia porta. 
Nelle tue sale vi son molti maestri, 
ed i canti vi risuonano a tutte le ore.

Ma il semplice mio stornello ferì il tuo cuore. 
Un'aria dolcissima si fondeva 
con la grandiosa armonia del mondo, 
e con un fiore come premio 
scendesti dal tuo trono 
e ti fermasti alla mia porta.

Authorship

Based onBased on

Go to the single-text view

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

3. La notte e l'anima [sung text not yet checked]

In grembo alla notte nevosa, d'argento
 [ ... ]

Authorship

Based on

This text may be copyright, so we will not display it until we obtain permission to do so or discover it is public-domain.

4. Non hai udito i suoi passi [sung text not yet checked]

— This text is not currently
in the database but will be added
as soon as we obtain it. —

Authorship

  • by Anonymous / Unidentified Author
Based onBased on

Go to the single-text view

5. Se taci [sung text checked 1 time]

Se taci riempirò il mio cuore 
del tuo silenzio 
e lo saprò sopportare. 

Starò immobile ad attendere, 
paziente, a testa china, 

Verrà certamente il mattino, 
svanirà il buio 
e la tua voce si riverserà 
per il cielo in torrenti d'oro. 
Allora, sulle ali del canto, 
dal nido di ognuno dei miei uccellini, 
si leveranno le tue parole, 

E le tue melodie fioriranno 
in tutte le mie foreste...
in tutte le mie foreste!

Authorship

Based onBased on

Go to the single-text view

Researcher for this text: Emily Ezust [Administrator]

6. Si addensano le nubi [sung text checked 1 time]

Si addensano le nubi ed imbruna. 
Amore mio, perché tu mi lasci solitaria
ad attendere fuori dell'uscio?

Quando a mezzogiorno ferve il lavoro sono tra la folla.
Ma in questa giornata oscura e solitaria
in te, solo in te, spero.

Se non mi scopri il tuo volto,
se sempre tu mi lasci in disparte,
io non so come trascorrere
queste lunghe ore di pioggia.

Or guardo sempre il cielo lontano e oscuro
e il mio cuore erra lamentandosi
come il vento che non trova posa.

Authorship

Based onBased on

Go to the single-text view

Researcher for this text: Ferdinando Albeggiani

7. Venne e mi sedette accanto [sung text checked 1 time]

Venne e mi sedette accanto,
ma non mi svegliai.
Ah! Che sogno maledetto fu quello!

Venne nella notte silenziosa.
In man teneva l'arpa
e i miei sogni risuonarono di quella melodia.

Ah! Perché tutte le mie notti son sprecate?
Perché non poss'io vedere Colui
che col suo respiro tocca il mio sonno?

Authorship

Based onBased on

Go to the single-text view

Researcher for this text: Ferdinando Albeggiani