The LiederNet Archive
WARNING. Not all the material on this website is in the public domain.
It is illegal to copy and distribute our copyright-protected material without permission.
For more information, contact us at the following address:
licenses (AT) lieder (DOT) net

Il canto della terra

Word count: 933

Song Cycle by Gustav Mahler (1860 - 1911)

Original language: Das Lied von der Erde

1. Canto conviviale sul dolore del mondo

Language: Italian (Italiano) after the German (Deutsch)

Authorship

  • Translation from German (Deutsch) to Italian (Italiano) copyright © 2006 by Ferdinando Albeggiani, (re)printed on this website with kind permission. To reprint and distribute this author's work for concert programs, CD booklets, etc., you may ask the copyright-holder(s) directly or ask us; we are authorized to grant permission on their behalf. Please provide the translator's name when contacting us.

    Contact:

    licenses (AT) lieder (DOT) net
    (licenses at lieder dot net)



Based on
Based on
Based on
Based on

Go to the single-text view


Ci invita il vino nelle coppe dorate,
Ma aspettate a bere, voglio intonare un canto!
Il canto del dolore vi suonerà nell'anima
Con un sorriso. Quando il dolore è vicino
Si fanno desolati i giardini dell'anima,
Avvizzisce la Gioia e muore il Canto.
Buia è la vita, oscura la morte.
[La tua cantina serba abbondanza di vino dorato]

Signore di questa casa!
Serba la tua cantina abbondanza di vino dorato!
Io qui posseggo soltanto un liuto!
Suonare il liuto e vuotare i bicchieri,
Sono cose che bene s'accordano.
Un calice pieno di vino nel giusto momento
Val più di tutti i regni di questa terra!
Buia è la vita, oscura la morte.

Azzurro in eterno resterà il firmamento, e la terra
Durerà a lungo per rifiorire sempre a primavera.
Ma tu, uomo, per quanto tempo vivrai?
Neppure cento anni ti è concesso gioire
Delle cose futili e periture  di questa terra,
[Soltanto una cosa possiederai con certezza:
è la tua tomba con il suo truce aspetto.
Buia è la vita, oscura la morte.]

Osservate laggiù!
Sopra le tombe, al chiarore lunare,
sta rannicchiata una forma spettrale e selvaggia.
E' una scimmia! Ascoltate come il suo stridulo grido
irrompe nel soave profumo della vita!
Beviamo ora insieme1 E' giunto il momento!
Vuotiamo, amici, le coppe dorate!
Buia è la vita, oscura la morte!


IMPORTANT NOTE: The material directly above is protected by copyright and appears here by special permission. If you wish to copy it and distribute it, you must obtain permission or you will be breaking the law. Once you have permission, you must give credit to the author and display the copyright symbol ©. Copyright infringement is a criminal offense under international law.

2. Il solitario in autunno

Language: Italian (Italiano) after the German (Deutsch)

Authorship

  • Translation from German (Deutsch) to Italian (Italiano) copyright © 2006 by Ferdinando Albeggiani, (re)printed on this website with kind permission. To reprint and distribute this author's work for concert programs, CD booklets, etc., you may ask the copyright-holder(s) directly or ask us; we are authorized to grant permission on their behalf. Please provide the translator's name when contacting us.

    Contact:

    licenses (AT) lieder (DOT) net
    (licenses at lieder dot net)



Based on
Based on
Based on
Based on

Go to the single-text view


La nebbia autunnale vaga azzurra sul lago
E l'erba è ricoperta di brina;
Come se un artista avesse cosparso
Polvere di giada sulle tenere piante.

E' svanito il dolce aroma dei fiori;
un freddo vento piega i loro steli.
Presto,appassiti, i petali d'oro del loto
Vagheranno galleggiando sull'acqua.

Stanco è il mio cuore. La mia piccola luce
Si è spenta crepitando;
è tempo di dormire.
E io vengo a te, fedele rifugio di pace!
Sì, dammi pace, ho bisogno di conforto!

Io piango spesso nella mia solitudine.
Troppo  indugia l'autunno nel mio cuore.
Sole dell'amore, non vuoi più risplendere,
per asciugare delicatamente le mie lacrime amare?


IMPORTANT NOTE: The material directly above is protected by copyright and appears here by special permission. If you wish to copy it and distribute it, you must obtain permission or you will be breaking the law. Once you have permission, you must give credit to the author and display the copyright symbol ©. Copyright infringement is a criminal offense under international law.

3. Giovinezza

Language: Italian (Italiano) after the German (Deutsch)

Authorship

  • Translation from German (Deutsch) to Italian (Italiano) copyright © 2006 by Ferdinando Albeggiani, (re)printed on this website with kind permission. To reprint and distribute this author's work for concert programs, CD booklets, etc., you may ask the copyright-holder(s) directly or ask us; we are authorized to grant permission on their behalf. Please provide the translator's name when contacting us.

    Contact:

    licenses (AT) lieder (DOT) net
    (licenses at lieder dot net)



Based on
Based on
  • a text in German (Deutsch) by Hans Bethge (1876 - 1946) [an adaptation] FRE
      • This text was set to music by the following composer(s): Hans Altmann, Hans Ebert, Lothar Hundertmark, as Mark Lothar, Franz Ippisch, Julius Röntgen. Go to the text.

Based on
Based on

See other settings of this text.


Al centro del piccolo stagno
S'erge un padiglione  di verde
E candida porcellana.

Simile a schiena di tigre
S'inarca il ponte di giada
Fino al padiglione.

Lì stanno seduti gli amici,
con belle vesti, bevono, conversano,
Qualcuno scrive anche dei versi.

Le loro maniche di seta scivolano
Indietro, e i berretti di seta
Lietamente su appoggiano sulla nuca.

Sulla calma superficie d'acqua
Del piccolo stagno, tutto si vede
Meravigliosamente riflesso.

Ogni cosa sta capovolta
Nel padiglione di verde
E candida porcellana;

Come una mezzaluna appare il ponte,
con il suo arco capovolto. Gli amici,
con belle vesti, bevono, conversano.


IMPORTANT NOTE: The material directly above is protected by copyright and appears here by special permission. If you wish to copy it and distribute it, you must obtain permission or you will be breaking the law. Once you have permission, you must give credit to the author and display the copyright symbol ©. Copyright infringement is a criminal offense under international law.

4. Bellezza

Language: Italian (Italiano) after the German (Deutsch)

Authorship

  • Translation from German (Deutsch) to Italian (Italiano) copyright © 2006 by Ferdinando Albeggiani, (re)printed on this website with kind permission. To reprint and distribute this author's work for concert programs, CD booklets, etc., you may ask the copyright-holder(s) directly or ask us; we are authorized to grant permission on their behalf. Please provide the translator's name when contacting us.

    Contact:

    licenses (AT) lieder (DOT) net
    (licenses at lieder dot net)



Based on
Based on
Based on
Based on

See other settings of this text.


Giovani donne colgono fiori,
fiori di loto , lungo la riva.
Siedono fra i cespugli nel verde,
Raccolgono i fiori in grembo e si chiamano
L'un l'altra con parole scherzose.

Il sole indora le loro figure,
E le riflette nell'acqua limpida,
Riflette il sole le loro snelle membra,
Il loro dolce sguardo,
E un mite vento solleva la stoffa
delle loro maniche, diffonde la magia
del loro profumo nell'aria.

Oh, guarda quanti bei giovani indugiano
Lungo la riva su fieri cavalli, e simili
A raggi di sole sembrano splendere da lontano;
Già tra le fronde dei salici verdi
Si avvicina a cavallo la fresca gioventù!
Nitrisce allegro uno dei destrieri,
e scarta e si lancia veloce;
correndo sui fiori e sull'erba,
in un turbinare di zoccoli, calpesta i fiori caduti.
Ah, come si agita  la sua criniera,
e come fumano calde le froge!
Il sole indora le loro figure,
e le riflette nell'acqua limpida.

E la più bella fra le giovani donne lo segue
Con lunghi sguardi di desiderio struggente.
Il suo altero contegno è solo finzione,
nello scintillare dei suoi occhi profondi,
nell'oscurità del suo sguardo ardente
vibra ancora il lamento del suo cuore agitato.


IMPORTANT NOTE: The material directly above is protected by copyright and appears here by special permission. If you wish to copy it and distribute it, you must obtain permission or you will be breaking the law. Once you have permission, you must give credit to the author and display the copyright symbol ©. Copyright infringement is a criminal offense under international law.

5. L'ubriaco in primavera

Language: Italian (Italiano) after the German (Deutsch)

Authorship

  • Translation from German (Deutsch) to Italian (Italiano) copyright © 2006 by Ferdinando Albeggiani, (re)printed on this website with kind permission. To reprint and distribute this author's work for concert programs, CD booklets, etc., you may ask the copyright-holder(s) directly or ask us; we are authorized to grant permission on their behalf. Please provide the translator's name when contacting us.

    Contact:

    licenses (AT) lieder (DOT) net
    (licenses at lieder dot net)



Based on
Based on
Based on

See other settings of this text.


Se solo un sogno è la vita,
perché allora la fatica e il tormento?
Io bevo, fino a non poterne più,
per tutto il santo giorno!

E quando non mi riesce più di bere,
perché ho piena la gola e l'anima,
barcollo fino alla porta di casa
e dormo a meraviglia!

E cosa sento al mio risveglio? Ascolta!
Un uccellino canta fra i rami.
Gli chiedo se è già primavera,
e tutto è come in sogno.

Mi risponde cinguettando: "Sì!
Sì, primavera è qui, è arrivata durante la notte"
E io ascolto con la più profonda attenzione,
L'uccellino canta e ride!

Torno a riempirmi il bicchiere
E lo vuoto sino in fondo
E canto finché la luna non si leva
A risplendere nel nero firmamento!

E quando non ce la faccio più a cantare,
Ecco che di nuovo mi addormento,
Che me ne importa della primavera?
Lasciatemi ubriacare!


Note: this is a translation of Mahler's version of the text.

IMPORTANT NOTE: The material directly above is protected by copyright and appears here by special permission. If you wish to copy it and distribute it, you must obtain permission or you will be breaking the law. Once you have permission, you must give credit to the author and display the copyright symbol ©. Copyright infringement is a criminal offense under international law.

6. Il congedo

Note: this is a multi-text setting

Discende il sole dietro la montagna.
Cala la sera sopra ogni vallata
Con le sue ombre piene di frescura.
Guarda! Come una barca argentea scivola
La luna nell'azzurro lago del cielo.
Avverto il soffio di un lieve vento
Nell'oscurità dei pini!

Canta il ruscello nel buio, pieno di armonia!
Impallidisce, al crepuscolo, il colore dei fiori.
Respira la terra piena di pace e di sonno,
Ogni desiderio cerca ora il suo sogno.
Gli uomini, stanchi, ritornano a casa,
per ritrovare, nel sonno, giovinezza
e felicità perdute!
Gli uccelli posano silenziosi sui rami.
Il mondo si addormenta!

Un soffio fresco spira fra i miei pini.
Io resto qui e aspetto il mio amico;
Lo aspetto per l'ultimo saluto.
Come vorrei, amico, godere al tuo fianco
Della bellezza di questa sera!
Dove indugi? Mi lasci a lungo in solitudine!
Erro qua e là con il mio liuto
Su sentieri colmi di tenera erba.
O bellezza! O mondo ebbro di amore eterno, di eterna vita!

Authorship

  • Translation from German (Deutsch) to Italian (Italiano) copyright © 2006 by Ferdinando Albeggiani, (re)printed on this website with kind permission. To reprint and distribute this author's work for concert programs, CD booklets, etc., you may ask the copyright-holder(s) directly or ask us; we are authorized to grant permission on their behalf. Please provide the translator's name when contacting us.

    Contact:

    licenses (AT) lieder (DOT) net
    (licenses at lieder dot net)



Based on
Based on
  • a text in German (Deutsch) by Hans Bethge (1876 - 1946), "In Erwartung des Freundes"
      • This text was set to music by the following composer(s): Anna Hegeler, Felix Paul Weingartner. Go to the text.

See other settings of this text.




Discese da cavallo porgendo la bevanda
Del congedo. Gli  chiese quale fosse la sua meta
E  perché doveva partire.
Parlò, e la sua voce era velata: Amico mio,
in questo mondo avversa mi è stata la sorte!
Dove vado? Io vado e m'incammino verso i monti.
A cercare pace per il mio cuore solitario.
Ritorno alla mia terra natale, la mia patria!
Non andrò più errando in paesi stranieri.
Tace il mio cuore e attende la sua ora!

La cara terra dappertutto
Fiorisce in primavera, di verde
Sempre si ricopre! Dappertutto e per sempre
Azzurro splende l'orizzonte!
Per sempre... per sempre ...

Authorship

  • Translation from German (Deutsch) to Italian (Italiano) copyright © 2009 by Ferdinando Albeggiani, (re)printed on this website with kind permission. To reprint and distribute this author's work for concert programs, CD booklets, etc., you may ask the copyright-holder(s) directly or ask us; we are authorized to grant permission on their behalf. Please provide the translator's name when contacting us.

    Contact:

    licenses (AT) lieder (DOT) net
    (licenses at lieder dot net)



Based on
Based on
  • a text in German (Deutsch) by Hans Bethge (1876 - 1946), "Der Abschied des Freundes" [an adaptation] FRE SWE
      • This text was set to music by the following composer(s): Hans Altmann, Anna Hegeler, Fartein Valen. Go to the text.

Based on
Based on

See other settings of this text.




Gentle Reminder
This website began in 1995 as a personal project, and I have been working on it full-time without a salary since 2008. Our research has never had any government or institutional funding, so if you found the information here useful, please consider making a donation. Your gift is greatly appreciated.
     - Emily Ezust

Browse imslp.org (Petrucci Music Library) for Lieder or choral works